La Grande Guerra sui ghiacciai dell'Adamello

Alla scoperta del ghiacciaio dell'Adamello, il più esteso delle Alpi Italiane, tra i luoghi più significativi della Grande Guerra.

Costruzioni e baracche, trincee e gallerie testimoniano l’angoscia e la sofferenza sopportate dai militari di entrambi gli schieramenti, costretti a oltre 3000metri a farsi protagonisti di imprese incredibili.

Arditi camminamenti e gallerie lungo il Sentiero dei Fiori, il Cannone di Cresta Croce di oltre 6 tonnellate che gli alpini trascinarono dal fondovalle fino alla Galleria del Corno di Cavento, scavata dagli austriaci del tenente Hecht per contrastare i movimenti degli alpini italiani sul ghiacciaio della Lobbia. Un divertente mix di via ferrata e alpinismo ripercorrendo luoghi e memorie della Prima Guerra Mondiale.

Durata 3 giorni

Difficoltà

$nbsp;

Da $nbsp;

Prenota

Dettagli del programma

  • 1° GIORNO: ore 08:30 incontro con la Guida Alpina, verifica dell’attrezzatura e briefing sul programma. Con gli impianti si raggiunge il Passo Paradiso, da qui partenza su sentiero fino al punto di attacco del Sentiero dei Fiori, percorso attrezzato che si sviluppa ad una quota media di 3000m riprendendo i tracciati con cui gli Alpini collegarono le varie postazioni disposte sulla cresta. Dal Passo Lago Scuro, dove era collocato uno dei più grandi villaggi militari in quota, discesa al Lago Scuro. Cena e pernottamento in rifugio (2449m). +590m/-720m/5h
  • 2° GIORNO: attraverso la morena e quindi il ghiacciaio del Mandrone si procede in cordata e con ramponi fino al Passo della Lobbia. Da qui escursione al Cannone di Cresta Croce (3315 m) e visita all’altare eretto in ricordo della visita di Papa Wojtyla nel 1985. Cena e pernottamento in rifugio (3040m). +890m/-310m/6h
  • 3° GIORNO: passando lungo la Vedretta della Lobbia e il Passo di Cavento si raggiunge la cima del Corno di Cavento, dove a 3400m si trova una fra le più alte gallerie mai realizzate per scopi belloci durante la Prima Guerra Mondiale. Discesa per il versante opposto della montagna con sosta al Rifugio Carè Alto, per poi proseguire la lunga discesa nella Val di Borzago. Trasferimento di rientro a Passo Tonale. +550m/-2300m/8h

Note

Il programma potrà subire variazioni a discrezione del Campo Base Team / Guida Alpina - UIAGM in base alle previsioni meteo mantenendo comunque inalterati la struttura sostanziale e gli obiettivi della proposta

Punto d’incontro

  • Passo Tonale

Attrezzatura ed abbigliamento richiesto

  • Scarpocini da trekking
  • Abbigliamento da montagna completo di giacca a vento e ricambio intimo
  • Guanti e berretto
  • Zaino e borraccia
  • Sacco lenzuolo personale

…ulteriore equipaggiamento e dotazioni consigliate

  • Macchina fotografica
  • Crema e occhiali da sole
  • Bastoncini da trekking

Documenti di viaggio necessari

  • Carta identità / Passaporto
  • Voucher Campo Base

Highlights

  • Tra le alte quote dell'Adamello sulle tracce della Grande Guerra
  • La ferrata del Sentiero dei Fiori, il Cannone di Cresta Croce e la Galleria del Corno di Cavento
  • In compagnia delle Guide Alpine del Trentino

PARTENZE DI GRUPPO

PARTECIPANTI PREZZO PER PERSONA DISPONIBILITÀ
24.07.20-26.07.20 min.4-max.6 € 535,00 Su richiesta
07.08.20-09.08.20 min.4-max.6 € 535,00 Su richiesta

PARTENZE PRIVATE

PARTECIPANTI PREZZO PER PERSONA DISPONIBILITÀ
03.07.20-13.09.20 2 € 835,00 Su richiesta
03.07.20-13.09.20 3 € 635,00 Su richiesta
03.07.20-13.09.20 4 € 535,00 Su richiesta
 

Se non trovi la data di partenza adatta a te, contattaci, cercheremo di formare un nuovo gruppo che ti accompagni in questa avventura!

Servizi Inclusi

  • 2 notti in rifugio - camere multiple
  • Mezza pensione
  • 3 giorni con Guida Alpina UIAGM - con conoscenza lingua inglese
  • Trasferimento privato (giorno 3)
  • Noleggio attrezzatura alpinistica - kit da ferrata, imbrago, ramponi
  • Consulenza di viaggio e logistica
  • Assistenza H24

Servizi non compresi

  • Impianti di risalita (giorno 1)
  • Bevande ed extra
  • Assicurazione annullamento e medico bagaglio
  • Quanto non specificato

DOVE SI VA ?