Traversata dall'Ortles-Cevedale al Lago di Garda

  • Esplora l'eccezionale varietà naturale del Trentino: la grande riserva del Parco dello Stelvio, le Dolomiti di Brenta patrimonio UNESCO fino al lago più grande d'Italia meta internazionale per gli appassionati dell'outdoor
  • Attraversa un facile ghiacciaio dell'Ortles Cevedale e raggiungi sorprendenti punti panoramici a 3000metri di altitudine 
  • Percorri le Bocchette Centrali, una delle vie ferrate più famose e spettacolari delle Alpi

Durata 7 giorni

Difficoltà

$nbsp;

Da $nbsp;

Prenota

In viaggio tra gli ambienti naturali più affascinanti del Trentino occidentale!

Una traversata che partendo dalle verdi valli alpine del Parco Naturale dello Stelvio ricche di cascate, torrenti e ghiacciai, si addentra tra guglie e pinnacoli nel cuore delle maestose Dolomiti di Brenta fino a raggiungere il clima mite del Lago di Garda.
Sette giorni da rifugio a rifugio che permetteranno di coniugare esperienze svariate ed entusiasmanti: la traversata di un facile ghiacciaio nell'Ortes Cevedale, le vie ferrate lungo le cenge assolate delle Dolomiti, e per finire in bellezza un divertente percorso di canyoning adatto anche ai principianti sul Lago di Garda - mecca dell'Outdoor Trentino.

Dettagli del programma 

  • 1° GIORNO: VAL VENEZIA - ore 09:30 incontro a Trento con la Guida Alpina e controllo dell'attrezzatura. Con il panoramico treno regionale seguito da un breve trasferimento privato si raggiunge la Val di Peio, nel cuore del Parco dello Stelvio. Da qui ha inizio il trekking, salendo oltre i pascoli di Malga Mare fino ad un'ampia conca prativa attraversata dal Noce Bianco e racchiusa tra le imponenti cime dell'Ortles Cevedale. Il paesaggio varia gradualmente fino ad addentrarsi in ambiente roccioso, al cospetto della Vedretta de la Mare e delle cime del Cevedale, del Palon de la Mare e del Vioz. Cena e pernottamento in rifugio (2608m) +620m / -20m / 4km / 2h
  • 2° GIORNO: VEDRETTA DEL CARESER - attraverso una costellazione di laghetti alpini il percorso in quota conduce al Lago del Careser (2603m), proseguendo poi con pendenze moderate in un paesaggio brullo fino a raggiungere le ultime propaggini dell'omonimo ghiacciaio. La traversata si svolge in ambiente vasto e solitario oltre i 3000metri, riservando un panorama straordinario che spazia dalla catena dell'Ortles Cevedale a quella dell'Adamello Presanella fino alle Dolomiti di Brenta. Cena e pernottamento in rifugio  (2437m). +514m / -685m / 11km / 5h30
  • 3° GIORNO: CASCATE DI SAENT - una piacevole discesa circondati da agili marmotte e fiori di rododendro costeggia il torrente Rabbies e oltrepassando l'ampia distesa del Pra di Saent conduce tra ponti e giochi d'acqua delle cascate più maestose della Val di Sole. Dopo un breve trasferimento si riprende una piacevole escursione in quota che costeggiando le pendici occidentali di Cima Grostè porta ad immergersi nello spettacolare scenario delle Dolomiti di Brenta. Cena e pernottamento in rifugio  (2275m). +70m / -1200m / 10km / 5h
  • 4° GIORNO: VIA FERRATA SENTIERO SOSAT - con un ampio semicerchio alla testata di una conca detritica si raggiunge l’attacco del Sentiero Sosat che sfruttando lunghe scale metalliche e pioli corre lungo la parete di Cima Brenta e conduce al cospetto della Vedretta degli Sfulmini, suggestivo anfiteatro naturale delimitato da imponenti pareti verticali di dolomia. Cena e pernottamento in rifugio (2580m).  4h (3h via ferrata)
  • 5° GIORNO: VIA FERRATA BOCCHETTE CENTRALI - salita in direzione della Bocca d’Armi fino all'attacco di quello che è noto come il tratto più panoramico dell'intera Via delle Bocchette -le Centrali- caratterizzate da una pronunciata esposizione nei passaggi sul versante che guarda a Molveno e dalla spettacolare traversata sotto il Campanil Basso. Cena e pernottamento in rifugio (2491m). 4h via ferrata
  • 6° GIORNO - LAGO DI MOLVENO: lasciandosi alle spalle le cime più rappresentative delle Dolomiti di Brenta ci si immerge tra pascoli e ghiaioni detritici e, oltrepassata la verde oasi del Pian della Selvata, con una cengia scenografica a picco sulla Val delle Seghe si attraversa la base della grande parete sud-ovest del Croz dell'Altissimo. Dopo una sosta al Lago di Molveno che vanta il titolo del "lago più bello e pulito d'Italia" si raggiunge con trasferimento privato il Lago di Garda. Pernottamento in b&b. +0m / -1140m / 10km / 5h
  • 7° GIORNO - LAGO DI GARDA: entusiasmanti calate, scivoli, tuffi e salti nelle rinfrescanti acque che corrono tra le forre più rinomate per il canyoning, tra il Lago di Garda e la Val di Ledro. Nel pomeriggio trasferimento di rientro a Trento.

Note

Il programma potrà subire variazioni a discrezione del Campo Base Team / Guida Alpina - UIAGM in base alle condizioni del manto nevoso ed alle previsioni meteo mantenendo comunque inalterati la struttura sostanziale e gli obiettivi della proposta

PARTENZE DI GRUPPO

PARTECIPANTI PREZZO PER PERSONA DISPONIBILITÀ

16.07.2020 - 22.07.2020
min.5-max.6 € 1095,00 Su richiesta

20.08.2020 - 26.08.2020
min.5-max.6 € 1095,00 Su richiesta

PARTENZE PRIVATE

PARTECIPANTI PREZZO PER PERSONA DISPONIBILITÀ

02.07.2020 - 11.09.2020
3 € 1520,00 Su richiesta

02.07.2020 - 11.09.2020
4 € 1275,00 Su richiesta

02.07.2020 - 11.09.2020
5-6 € 1095,00 Su richiesta
Se non trovi la data adatta a te, contattaci, cercheremo di formare un nuovo gruppo che ti accompagni in questa avventura!

Servizi Inclusi

  • 5 notti in rifugio con mezza pensione - camere multiple
  • 1 notte in B&B sul Lago Garda con pernottamento e prima colazione - camere doppie
  • 7 giorni con Guida Alpina UIAGM - con conoscenza lingua inglese
  • Trasferimenti privati ( giorno 1, giorno 2 e giorno 6)
  • Noleggio attrezzatura tecnica: kit da ferrata, casco, imbrago e muta per canyoning
  • Consulenza di viaggio e logistica
  • Assistenza H24

Servizi non compresi

  • Bevande ed extra
  • Impianti di risalita (giorno 3 e giorno 6), trasferimenti con mezzi pubblici ( giorno 1 e giorno 7) : circa € 35 per persona 
  • Assicurazione annullamento e medico bagaglio 
  • Quanto non specificato

EQUIPAGGIAMENTO RICHIESTO

Attrezzatura 

  • Zaino da trekking
  • Borraccia
  • Ramponi -  noleggio gratuito su richiesta 
  • Kit da ferrata, imbrago e casco -  noleggio gratuito su richiesta 

Abbigliamento

  • Cappellino leggero o bandana
  • Camicie o T-Shirts
  • Felpa in pile
  • Giacca impermeabile e antivento
  • Abbigliamento anti-pioggia: giacca anti-pioggia + pantaloni oppure mantella o poncho
  • Pantaloni da trekking
  • Scarponcini da trekking (meglio se in tessuto impermeabile)
  • Guanti a mezze dita
  • Guanti leggeri 

Dotazioni per l'igiene personale 

  • Asciugamano
  • Sacco lenzuolo
  • Sapone, shampoo, ecc.

Accessori 

  • Occhiali da sole
  • Crema solare con appropriato livello di protezione UV
  • Balsamo per labbra con protezione UV
  • Telefono cellulare e caricabatterie
  • Lampada frontale
  • Euro in contanti -  i rifugi non accettano le carte di credito

…ULTERIORE EQUIPAGGIAMENTO E DOTAZIONI CONSIGLIATE

  • Biancheria intima termica (nei periodi freddi e in base alle preferenze personali)
  • Kit di primo soccorso (importante: cerotti)
  • Coltellino
  • Spuntino leggero
  • Power bank per il tuo cellulare

DOCUMENTI DI VIAGGIO NECESSARI

  • Carta identità / Passaporto
  • Voucher Campo Base

DOVE SI VA ?