Sicilia

Abruzzo
Sicilia: Riserva Naturale dello Zingaro

La Sicilia: la più grande isola del Mar Mediterraneo e la più estesa regione d'Italia. Un incontro di colori, profumi, sapori, bellezze, tradizioni e folklore impossibili da dimenticare, un mix di rara armonia e suggestione.

La Sicilia uno scrigno che raccoglie grandi momenti di storia: il periodo antico tra sicani, fenici e siculi; la dominazione greca che ha lasciato a questa terra numerosi centri straordinariamente ricchi di monumenti, sculture e ceramiche come Selinunte, Agrigento e Tindari; le guerre puniche e l’epoca romana con le sue ville tra cui spicca la Villa Romana del Casale a Piazza Armerina - patrimonio mondiale Unesco – famosa per i suoi splendidi mosaici; la conquista bizantina ed il periodo arabo che vide la fioritura del commercio e fece della capitale Palermo una città cosmopolita ricca di orti e giardini meravigliosi; l’avvento dei normanni e degli svevi, la dipendenza spagnola, il Regno delle Due Sicilie e infine l’annessione all’Italia. Un incontro ed una fusione di culture unica nel genere in una terra ricca di storia.


Ogni giorno in Sicilia hai un appuntamento con luoghi e città diverse: Cefalù un villaggio di pescatori, racchiuso tra il mare ed un promontorio calcareo, su cui domina imponente la cattedrale romanica edificata dai normanni; Noto cittadina conosciuta per lo straordinario impianto barocco, un piccolo gioiello arroccato su un altopiano che sovrasta la valle dell'Asinaro; Monreale famosa nel mondo per la sua splendida Cattedrale, l'esempio più importante dell'architettura normanna in Sicilia; Taormina un avvicendarsi sorprendente di elementi architettonici, urbanistici, paesaggistici e di splendidi e lussureggianti giardini, una città esaltata ancor più nella sua bellezza dalla maestosa imponenza dell'Etna, dall'incantevole costa di Capo Taormina e dell'Isola Bella; Erice stupefacente sintesi di arte, storia e paesaggio grazie al suo centro medievale perfettamente integrato con la morfologia del monte e con la splendida natura attigua; Caltagirone cittadina in posizione sopraelevata da cui la vista spazia sulla piana di Catania e Gela, luogo rinomato per la produzione artigianale della ceramica.

Alle bellezze opera dell’uomo si associano meraviglie della natura: 1500 km di coste - incluse le isole minori: Egadi, Eolie, Pelagie,Pantelleria ed Ustica -  offrono un ventaglio di opportunità per una vacanza al mare. Un alternarsi di spiagge di sabbia sottile o di piccoli sassi di varie colori, scogliere candide, baie ed insenature. La palermitana spiaggia di Mondello, il litorale di San Leone fuori Agrigento o Fontane Bianche a Siracusa, le spiagge sul Mar Tirreno fra Capo d'Orlando e Patti (Messina), la caraibica San Vito Lo Capo (Trapani), le piccole insenature di Castelluzzo e della riserva dello Zingaro, le lunghissime spiagge di Letojanni e Fiumefreddo.

La natura in Sicilia è un insieme di delicatissimi ecosistemi preservati da parchi regionali, riserve ed aree protette. Il Parco dell'Etna (Catania) con la sua orografia segnata dalle eruzioni laviche; il Parco delle Madonie (Palermo) tra borghi medioevali e voli di oltre 90 specie di farfalle racchiude in sé tutte le specie vegetali del bacino del Mediterraneo; Il Parco dei Nebrodi che abbraccia il territorio delle province di Catania, Enna e Messina, i Monti Nebrodi formano una vera e propria dorsale appenninica emersa lungo la costa tirrenica dell'isola; il Parco Fluviale dell'Alcantara (Messina e Catania) dove il paesaggio è modellato dall'incontro tra l’acqua e la lava incandescente che forgia gole, canyon, alte e nere pareti laviche, salti d'acqua. Sono 77 le perle verdi della Sicilia tra cui: la Riserva Naturale di Vendicari – uno stretto lembo di terra lungo la costa da Noto a Pachino – oasi di pace e rifugio per molte specie di uccelli; la riserva Naturale dello Zingaro tratto di costa selvaggio famoso per le sue acque limpide e cristalline, per le affascinanti e silenziose calette di ciottoli bianchi che si affacciano sul blu intenso.

E ancora la cucina…o meglio l'arte della cucina, il nome di alcuni piatti della tradizione sono già da soli sufficienti a stuzzicare l’appetito.  I cardi ed carciofi passati in pastella e fritti, gli insaccati, le olive "acciurate, le panelle - cotolette di farina di ceci, lo sformato di anelletti, la pasta con le sarde,  con i germogli delle zucchine o con il sugo di melanzane fritte.  Il pesce al forno o alla brace: dal pesce spada, al tonno, dalle  spigole alle sarde a beccafico. La carne saporita, fritta o cotta alla brace, e poi tutte le verdure - cotte o crude, alla griglia o al vapore - la frutta profumata ed i dolci: la cassata, i buccellati con la marmellata di fichi, la frutta martorana a base di zucchero e farina di mandorle, i dolcetti al ripieno di miele o di ricotta o di frutta candita, i biscotti ricoperti di sesamo. E poi i cannoli siciliani ed i freschi sorbetti ghiacciati di origine araba.

La Sicilia rappresenta una palestra inesauribile per il trekking e uscite in mountain bike, per le ascensioni sui vulcani come lo Stromboli o l’Etna, per le escursioni cavallo tra boschi e colline, per spiccare un volo in deltaplano tra cielo e mare, per il free-climbing ed il rafting, per la speleologia in grotta, per le uscite in barca a vela, per il surf e le immersioni.
Ma c’è un angolo di Sicilia che regala agli sportivi un’emozione particolare,  è il punto d’incontro tra il profumo di arancio ed i lapilli di lava è il Vulcano dell’Etna con i suoi 3.300 metri - il vulcano attivo più alto d’Europa - dove è possibile sciare con lo sguardo rivolto al mare. Nei primi mesi dell’anno sci alpino e scialpinismo la fanno da padroni.

Scopri con Campo Base una meta straordinaria per un viaggio indimenticabile in ogni mese dell'anno!

Navigando il sito campobase.travel acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.