Piemonte

 
Il Piemonte ed il Monviso
Il Piemonte ed il Monviso - Foto di Daniele Gallo

Il Piemonte ricorda un puzzle di mille pezzi, tutti necessari per dare piena forma all’immagine!

Un mosaico variamente composto: valli alpine racchiuse da imponenti catene montuose che spaziano dalle Alpi Marittime per risalire su fino ai 4634 metri del Monte Rosa; parchi naturali regionali - dalle Capanne di Marcarolo all’Alpe Devero - e nazionali come il Gran Paradiso e la Val Grande; le zone delle Langhe, del Roero e del Monferrato: un susseguirsi di colline ricoperte da vigneti che regalano agli intenditori grandi vini come il Barolo ed il Nebbiolo d’Alba; estese pianure spesso coltivate a riso che fanno di questa Regione una delle risaie più importanti d’Europa.

E ancora: l’elemento acqua che caratterizza fiumi - non si può dimenticare che alle pendici del Monviso nasce il Po - e laghi – tra i più rinomati il lago Maggiore ed il lago d’Orta; un ricco e pregiato patrimonio culturale composto da: città, dimore e giardini storici, castelli medioevali, fortificazioni, ville patrizie e borghesi, musei; il Sacro e il religioso: chiese ed abbazie che conservano importanti reliquie come la Sacra Sindone, complessi conventuali, eremitaggi imprendibili che hanno ispirato Umberto Eco ne"Il Nome della Rosa"; i sapori e la cucina: i dolci tradizionali apprezzati in tutto il mondo come i Gianduiotti ed i Baci di Dama.


Questa Regione è punto di incontro di culture diverse, terra profondamente italiana che ha subito però una forte influenza francese, culla del Risorgimento e sede della prima capitale.


Le valli alpine e le montagne che le delimitano costituiscono non solo l’essenza di gran parte del territorio, ma offrono altresì una grande attrattiva per tutti gli amanti dello sport.


Trekking d’alta quota ed escursioni di varia difficoltà si susseguono in ogni vallata e inanellati tra loro compongono la Via Alpina: un percorso di circa 1.000 chilometri, che porta dal Monviso alla Val Formazza, tra sentieri e mulattiere facendo base in rifugi alpini.

Ripide salite con la bici alla conquista dei valichi alpini più famosi, come il Colle di Tenda e il Colle del Sestriere, offrono grandi soddisfazioni agli amanti della bicicletta.

E con la neve l’arco alpino piemontese si trasforma nella “Galassia bianca” un mondo innevato dove praticare tutti gli sport invernali. Oltre 1300 chilometri di piste e 58 stazioni sciistiche: dal polo olimpico di Torino 2006 alla Valle di Susa con la Via Lattea, passando per le Valli del Cuneese con Limone Piemonte, la Val d'Ossola e il Pian di Sole.

Gli amanti dello sci nordico posso programmare splendide escursioni alla scoperta di questi luoghi grazie ai numerosi percorsi di raccordo che mettono in comunicazione le diverse vallate.

E dopo aver raggiungo la vetta con gli sci ai piedi tra il susseguirsi dei paesini occitani, degli ampi valloni e degli stretti canali della Val Maira - che offre allo sci alpinista oltre 100 itinerari- la discesa offre divertenti freeride adrenalinici! 

Gli amanti dell’ice climbing non avranno che da armarsi di piccozze e ramponi per arrampicare sulle cascate di ghiaccio della Valsesia e poi via di corsa facendo sleddog su slitte trainate dagli husky o più in tranquillità godersi il contatto con il bosco e i suoi abitanti durante una passeggiata con le racchette da neve.

Piemonte e Campo Base molte occasioni in tutte le stagioni!

 
Navigando il sito campobase.travel acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.